Iscrizione a Pro | Trade Union Pro
Open menu

Iscrizione a Pro

Il sindacato Pro è uno dei più grandi della Finlandia.

Siete i benvenuti a diventare membri del sindacato se siete lavoratori dipendenti e lavorate in un settore coperto da Pro come operai, impiegati, esperti o supervisori o se siete lavoratori autonomi a essi equiparabili.

I settori coperti da Pro sono l’industria, la finanza, i servizi, l’informatica e la comunicazione e i settori a essi collegati.

Per l’iscrizione al sindacato non sono previsti limiti di età. L’indennità di disoccupazione è prevista a partire da 17 anni.

Pro in breve

Pro è il più grande sindacato degli impiegati del settore privato e fa parte della Federazione finlandese dei liberi professionisti (STTK).

  • Membri: 115.000.
  • Dipendenti: 162 (febbraio 2016).
  • Contratti collettivi in negoziazione: circa 60.
  • Associazioni: 250 (aprile 2016).
  • Il raggio di attività copre l’intera Finlandia.

Il compito di Pro è tutelare gli interessi e il benessere dei suoi iscritti dal punto di vista professionale e sociale. Il sindacato ha anche influenza sulle politiche industriali e dell’istruzione.

Iscrizione

Vantaggi dell’iscrizione al sindacato

Pro negozia per i suoi iscritti i contratti collettivi ossia le condizioni di lavoro, il salario minimo e gli aumenti di stipendio collettivi. L’iscrizione garantisce condizioni di lavoro favorevoli e uno stipendio adeguato.

Inoltre, gli iscritti sono tutelati dal licenziamento o dalla cassa integrazione arbitrari in quanto i contratti collettivi di Pro stabiliscono le modalità di licenziamento.

Il sindacato aiuta nel caso di dubbi relativi alle condizioni di lavoro, fornisce consulenza e assistenza.

In numerosi posti di lavoro è presente un rappresentante sindacale Pro che cura gli interessi degli iscritti e, se necessario, inoltra la questione a chi di competenza. Gli iscritti hanno anche a disposizione un servizio di consulenza sul rapporto di lavoro, avvocati e altri esperti e centri regionali Pro.

Il servizio di consulenza sul rapporto di lavoro è attivo dal lunedì al venerdì dalle 8:30 alle 16:00 al numero di telefono (09) 1727 3442.

Nel caso in cui Pro dovesse adire le vie legali per le controversie relative al rapporto di lavoro degli iscritti, per questi ultimi non sono previsti costi.

Promuoviamo il benessere e la parità sul posto di lavoro

Il sindacato sostiene il benessere e la sicurezza degli iscritti sul posto di lavoro in collaborazione con diverse autorità e associazioni.

Inoltre, Pro incoraggia le pari opportunità nel mondo del lavoro. Offriamo corsi di formazione sulle pari opportunità e ci impegniamo affinché i contratti collettivi negoziati dal sindacato rispecchino l’uguaglianza tra i sessi.

Parità significa la totale assenza di discriminazione, lo stesso stipendio per i posti di lavoro equivalenti, le stesse opportunità di carriera e di conciliare la vita lavorativa e il ruolo di genitori e, non ultima, l’assenza di molestie sessuali.

L’iscrizione a Pro include il sussidio di disoccupazione legato allo stipendio, che garantisce risarcimenti maggiori rispetto all’indennità di base in caso di disoccupazione. Le questioni relative al sussidio di disoccupazione sono gestite dal Fondo di disoccupazione di Pro.

Gli iscritti al sindacato ricevono inoltre consulenza e assistenza per le controversie relative al sussidio di disoccupazione.

Altri benefici

Costi di iscrizione

La quota associativa al sindacato Pro per il 2017 è pari all’1,4 percento del reddito imponibile, con un massimo di 57 euro al mese. Durante il periodo di disoccupazione, non è richiesto il pagamento della quota sindacale.

La quota sindacale comprende l’iscrizione al Fondo di disoccupazione Pro e alla propria associazione membro.

Il metodo di pagamento più comodo è la trattenuta effettuata direttamente dallo stipendio da parte del datore di lavoro. La quota sindacale è detraibile. Ogni anno Pro comunica i dati sulle quote sindacali direttamente al fisco.

Per gli studenti, la quota associativa è gratuita. Tuttavia, se durante gli studi si percepiscono redditi da lavoro, va pagata la normale quota sindacale.

Iscrizione

Condizioni di lavoro

I diritti e i doveri dei lavoratori dipendenti sul posto di lavoro sono stabiliti

  • dal contratto di lavoro tra dipendente e datore di lavoro
  • dal contratto locale a livello di azienda o di posto di lavoro
  • dal contratto collettivo di categoria
  • dalla legislazione in vigore
  • dai regolamenti professionali sul posto di lavoro, dalle pratiche consolidate e dalle disposizioni del datore di lavoro.

Il contratto di lavoro è personale e andrebbe sempre stipulato per iscritto. La guida alle condizioni di lavoro preparata per gli iscritti al sindacato Pro tratta brevemente questioni che è bene tenere presenti durante la stipula del contratto di lavoro. La guida è disponibile presso il servizio per gli iscritti Proplus. Il servizio Proplus offre anche un modello di contratto di lavoro.

La legislazione sul lavoro si applica a tutti i lavoratori dipendenti in Finlandia. I rappresentanti sindacali e i rappresentanti della sicurezza verificano il rispetto delle leggi.

Il contratto collettivo

Il contratto collettivo è un contratto tra sindacati dei lavoratori e padronati relativamente alle condizioni di lavoro di settore applicabili. Il contratto collettivo stabilisce le condizioni minime come lo stipendio minimo.

Di norma tali contratti sono interprofessionali e vertono sulle condizioni di lavoro degli impiegati nel settore finanziario, informatico, terziario, edile e nell’industria metallurgica e delle comunicazioni.

Il contratto collettivo è vincolante per gli iscritti al sindacato e i padronati, che lo hanno sottoscritto. Questo tipo di contratto viene definito come contratto con vincolo normale.

Inoltre, esistono dei contratti collettivi con vincolo generale, vincolanti anche per i datori di lavoro non appartenenti a nessun sindacato e per i rispettivi dipendenti.

In via di principio, il contratto collettivo non può contenere condizioni di lavoro peggiori di quelle stabilite dalla legge. Il contratto collettivo può essere migliorato tramite contratto locale negoziato da un rappresentante sindacale.

I contratti collettivi includono principalmente norme relative agli orari di lavoro, come le indennità per il lavoro a turni e i giorni liberi. Inoltre, i contratti collettivi includono norme non contemplate dalla legislazione, come gli assegni di ferie, lo stipendio durante il congedo di malattia o di maternità.

All’inizio di un rapporto di lavoro, controllare subito il contratto collettivo applicabile al proprio ruolo. Le condizioni di lavoro applicabili andrebbero discusse con il rappresentante sindacale, il quale conosce molto bene i contratti.

Per maggiori informazioni sulla tutela degli interessi e sui benefici degli iscritti, consultare le pagine in lingua inglese (collegamento alla pagina iniziale).